Switch Language

22/23 settembre 2017

il 22 e 23 settembre 2017, davanti all’ex Omni in via Zamagna la nuova firma di moda senza peli sulla lingua presenterà la sua prima collezione. Il programma prevede inoltre il concerto della rapper Gnučči, una cena collettiva, un dibattito e una performance a cura di Anna Raimondo

venerdì 22 settembre 

ore 18.30

(ho altro da fare) – tavola rotonda

Sono passati più di quarant’anni fra “Più polvere in casa, meno polvere nel cervello”, frase cult dell’esperienza delle 150 ore di via Gabro, conquistate dalle casalinghe di Affori e portate avanti da Lea Melandri, e l’apertura di uno spazio di confronto e di produzione di capi d’abbigliamento, gestito in prevalenza da casalinghe migranti che abitano il quadrilatero di San Siro a Milano. Molte cose si sono trasformate da allora, altre sono rimaste simili o sono state aggravate da condizioni materiali sempre più complesse. Venerdì 22 settembre alle ore 18.30 nell’area pedonale di via Zamagna, cuore del quadrilatero, l’incontro “Ho altro da fare” sarà tenuto da Lea Melandri, Beatrice Busi, Nancy Boktour, Selam Tesfai, Bianca Bottero, Serpica Naro, Mapping San Siro e Landscape Choreography. A partire da racconti e pratiche su territori, si penserà al lavoro di cura – l’un* nei confronti dell’altr* e delle nostre comunità – come concetto radicale da cui oggi immaginare nuove forme di produzione e di riproduzione sociale.

ore 19.30

senza peli sulla lingua – apertura showroom

con aperitivo, saranno presenti le stiliste (lo showroom resterà aperto fino al 23 settembre)

ore 21.30

Gnučči – in concerto

Ana Rab, nata a Belgrado e cresciuta in Svezia, fa un mix di hip hop, rap, dubstep, elettronica che scatena e coinvolge un pubblico diversissimo

sabato 23 settembre

lo showroom sarà aperto dalle ore 16.00 in avanti e in piazza ci sarà il ludobus per bambini e bambine

ore 19.00

turbo radio fiction – performance

radio dramma a cura di Anna Raimondo

ore 20.00

cena collettiva

catering a cura di Mamme a Scuola


radical soundscape
a cura di Landscape Choreography
con l’artista Anna Raimondo
e la fotografa Gaia Suelo Giani

in collaborazione con
Mamme a Scuola, Tutti Insieme, Mapping San Siro e ShareRadio

allestimento e produzione evento a cura di
Erasmus Scherjon – design
Letizia Palmieri – light and set design
Leonardo Ruvolo – latin lover & set design
Giovanni Bozzoli – production
Nicolò Brunetto – light and sound design
Federico Aldovisi – production
Elisa Valdina – assistant production
Pierluigi Abati – assistant production

prodotto da
mare culturale urbano e Fondazione Cariplo
all’interno del progetto 64 Decibel


Scopri le prossime attività
Rimani aggiornata/o
Viaggia attraverso i progetti realizzati
Scopri via Novara 75


Per avere maggiori informazioni su mare culturale urbano:

  •  sale prova
  • percorsi di formazione
  • per affitto spazi e eventi
  • per tutto il resto c’è