Switch Language

danzando con la mia Tribù

Il sabato e la domenica mattina, da dicembre 2017 a febbraio 2018, mare ospita dei laboratori dedicati ai bambini, alle bambine e alle loro tribù di adulti, prima i piccolissimi e poi i più grandicelli, per scoprire il piacere di danzare tutti insieme, compresi tate, nonni, zii, amici, per coltivare con amore il terreno in cui si vive e creare uno spazio/tempo di relazione e qualità.


Laboratori di dicembre 2017, gennaio e febbraio 2018

2-3, 9-10, 17 e 23 dicembre

13-14, 20-21, 28 gennaio

3-4 ,11,17,24-25 febbraio

– dalle ore 10.30 alle 11.15 – danzando con mamma e/o papà, per bambine/i da 1 a 3 anni  
dalle ore 11.30 alle 12.15danzando con la mia Tribù, per tutta la famiglia allargata, dai 3 ai 5 anni
iscrizioni direttamente sul posto con un contributo di 5,0 € a persona.
insegnante Valentina Bellinaso, danzatrice e danza terapeuta, da 20 anni si occupa del progetto Crescere con la danza e lavora con bambini e bambine attraverso la danza contemporanea e la danzaterapia, concepite come mezzi per l’espressione di ciascuno/a.  


Il primo approccio alla danza è un momento delicato e speciale di incontro tra il bambino/a e il suo sviluppo cognitivo-motorio-emozionale e la danza, intesa in senso ampio come luogo di espressione artistica. Imparare il linguaggio pre-verbale della danza è, dunque, un’importante occasione di crescita che trova terreno fertile nel periodo di vita del bambino che precede l’ingresso a scuola.
Durante le lezioni, i bambini/e imparano, con i mezzi e gli strumenti più idonei alla loro età, elementi tecnici d’impostazione ai diversi tipi di danza ma anche elementi di improvvisazione e creazione della “propria danza”. Un ruolo molto importante, inoltre, è svolto dalla musica: i bambini/e ascoltano e danzano musiche provenienti da suoni di strumenti musicali dal vivo e musiche originarie di diverse culture ed epoche: da Bach, Vivaldi, Chopin a musica di percussioni giapponesi o africane, Kodò o Geoffrey Oriema; da Stravinsky a musiche tradizionali sarde, da sarabande e gighe a ninna nanne indiane… l’utilizzo così diversificato della musica è molto importante e non casuale. Le musiche, infatti, stimolano e raffinano l’orecchio e il corpo danzante del bambino/a a interagire con “forme” musicali differenti e trovare così “forme” danzanti nuove e stimolare l’esplorazione, la ricerca e l’espressione.


La stagione inverno di mare è realizzata:


Scopri le prossime attività

Rimani aggiornata/o

Viaggia attraverso i progetti realizzati

Scopri via Novara 75


Per avere maggiori informazioni su mare culturale urbano:

  • mare birre e cucina
  •  sale prova
  • per affitto spazi e eventi
  • per tutto il resto c’è