Switch Language

Project Wildeman a mare

Il modello operativo di mare prevede il coordinamento di residenze artistiche temporanee in dialogo con la progettazione sociale, per generare contenuti dedicati al territorio. Dal 6 al 9 settembre la compagnia olandese Project Wildeman porta a mare lo spettacolo in prima nazionale Happiness Unlimited.

Calendario di Happiness Unlimited
prima italiana
– mercoledì 6 settembre, ore 19.30
– giovedì 7 settembre, ore 19.30
– venerdì 8 settembre, ore 21.00
– sabato 9 settembre, ore 17.30
Ingresso a offerta, per prenotare scrivere a info@maremilano.org
La performance (in lingua inglese con alcune parti in italiano) è itinerante nel quartiere;
il percorso, che dura circa 60/70′ minuti, prende il via di fronte al deposito ATM di Via Novara.

Con la sua surreale energia creativa, mentre si dedica alla realizzazione della nuova produzione che sarà finalizzata nell’estate 2018, il giovane gruppo olandese Project Wildeman presenta a mare in prima italiana Happiness Unlimited, un rituale musicale interattivo, una performance itinerante che condurrà i partecipanti in un intrigante e utopico futuro.
Durante il percorso il pubblico è invitato a sospendere per un breve tempo la visione, per indagare come si sogna, dove finisce l’individuo e dove inizia la collettività. Bendati, si avrà l’opportunità di stimolare tutti gli altri sensi, aumentare le capacità immaginative, esplorare lo spazio in modo nuovo e divertente, accompagnati dai performer e dagli altri partecipanti. Si darà così vita a un’eccitante esperienza colletiva, valicando il confine tra attore e spettatore, tra gruppo e individuo, tra sogno e veglia.

Project Wildeman è un gruppo teatrale / musicale basato ad Amsterdam. Innovatori in ambito musicale e performativo, capaci di sorprendere il pubblico con performance originali e imprevedibili, i 4 performer combinano nelle loro opere musica, poesia, teatro, movimento. Le loro creazioni sono spesso dei rituali laici contemporanei ad alto impatto energetico, in cui il pubblico è coinvolto in modo diretto. Uno dei focus centrali del loro lavoro è lo scontro / incontro tra uomo e tecnologia, tema che permette loro di generale universi paralleli e ibridi in cui il primitivo si fonde con il futuribile. Il loro nome infatti è tratto da un racconto di Aldous Huxley “Brave New World”, in cui un selvaggio si ritrova a vivere in una società ipertecnologica del futuro. Project Wildeman sono Robin Block (text, music, performance), Sven Hamerpagt (sound design, music, performance), Milan Mes (live electronics, music, performance), Maarten Vinkenoog (percussion, music, performance). www.projectwildeman.org


La stagione autunnale di mare è realizzata


Scopri le prossime attività

Rimani aggiornata/o

Viaggia attraverso i progetti realizzati

Scopri via Novara 75


Per avere maggiori informazioni su mare culturale urbano:

  •  sale prova
  • percorsi di formazione
  • per affitto spazi e eventi
  • per tutto il resto c’è