Switch Language

radici

Una volta al mese mare birra e cucina si trasforma per il ciclo di cene Radici, la stagionalità della terra nella cucina popolare.

Lo chef Massimo Cemolani propone ricette provenienti dalla cucina popolare prive di proteine animali: piatti di natura semplice, nel rispetto della stagionalità degli ingredienti.
Le materie prime utilizzate provengono da produttori che non fanno parte della filiera della grande distribuzione, selezionati per l’approccio etico che li caratterizza nella coltivazione della terra e per il rispetto di chi lavora.

☞ Prossimi appuntamenti
Primavera: 19 aprile
, dalle ore 19.30 alle ore 22.30 | 3 maggio, dalle ore 19.30 alle ore 22.30
Estate: 14 giugno, dalle ore 19.30 alle ore 22.30 | 19 luglio, dalle ore 19.30 alle ore 22.30

Scopri Terrestri Cene, corsi e seminari dedicati all’alimentazione consapevole e al benessere individuale e collettivo

Scopri gli Aperitivi Letterari di Librieletture.com del mercoledì

menù – mercoledì 19 aprile 2017

Primo – Fettuccine integrali con asparagi e funghi
abbinamento consigliato con un bicchiere di Soave Monte de Toni 2015

Secondo – Fave e foglie, carciofo alla giudea, radicchio e pinoli
abbinamento consigliato con un bicchiere di Vermentino di Gallura Superiore Canayli 2015

Dolce – Crumble di mele e zenzero
abbinamento consigliato con un bicchiere di Beaufort Freres Blanc de Noi Nature

 

Fettuccine integrali con asparagi e funghi
320gr di fettuccine integrali
400gr di asparagi verdi
400gr di funghi champignon
1 cipollotto
Salvia
Olio evo
Pepe bianco

Pulite gli asparagi eliminandone la parte più fibrosa, cuoceteli in acqua bollente e salata per 4/6 minuti finché non saranno morbidi ma tuttavia croccanti, lasciateli raffreddare poi tagliateli a pezzi di 2/3 cm. In una padella con un filo di olio d’oliva saltate il cipollotto, una volta dorato aggiungete prima la salvia poi i fughi tagliati sottili, e cuoceteli finché non saranno morbidi, aggiungete gli asparagi e saltate tutto insieme. Cuocete le fettuccine ed unitele al sugo in padella, servitele con un spolverata di pepe.

Fave e foglie, carciofo alla giudea, radicchio e pinoli
300gr di fave secche
1 kg catalogna
1 spicchio d’aglio
1 peperoncino piccante
1 cespo di radicchio
50 gr pinoli
Rosmarino
4 mammole

Ammollate le fave in acqua fredda per 12 ore cambiando l’acqua un paio di volte, scolatele e cuocetele in abbondante acqua togliendo la schiuma che verrà a galla al primo bollore, ci vorranno un paio di ore, finché non inizieranno a disfarsi, al quel punto mescolatele fino a creare una crema; a questo punto aggiustate di sale ed aggiungete mescolando con vigore olio d’oliva. Tagliate la catalogna e sbollentatela in acqua calda e sale per 2-3 minuti, scolate e fatela saltare in una padella in cui avevate già rosolato l’aglio ed il peperoncino tritati. Tagliate il radicchio, e conditelo con olio, aceto, rosmarino tritato, ed i pinoli tostati. Pulite le mammole eliminando le foglie più dure togliendole finché non appariranno quelle con la base giallo pallida; con uno coltellino eliminate poi le punte delle foglie fino a far comparire il cuore del carciofo, e la parte fibrosa del gambo, metteteli così a bagno per almeno 10 minuti in acqua e limone. Preparate una pentola con olio abbondante ad una temperatura di 150°C e friggete i carciofi dolcemente finché con i rebbi di una forchetta non riuscirete a bucare agevolmente la base del carciofo. A quel punto scolateli sulla carta assorbente conditeli con sale e pepe e serviteli.

Crumble di mele e zenzero
4 mele
100 gr di farina integrale tipo 2
60 gr di zucchero integrale
1/2 bicchiere di olio di semi di girasole deodorato
100 gr mandorle pelate
4-5cm radice di zenzero

Con una frusta, incorporate energicamente farina, zucchero, e le mandorle tritate e tostate all’olio di semi di girasole.Se l’impasto fosse troppo secco e difficile da amalgamare, aggiungete un goccio di succo di mele. Con una grattugia fine riducete lo zenzero in poltiglia e strizzandola con le mani raccogliete in un recipiente il succo; sbucciate e tagliate a fettine sottili le mele e irroratele con il succo di zenzero. Stendete parte dell’impasto sul fondo di una teglia unta o ricoperta di carta da forno; adagiateci le mele e ricoprite con la parte restante dell’impasto. Infornate per 30 minuti in forno caldo a 200ºC.  

☞ costo
31 € a persona, con 3 calici di vino inclusi
20 € a persona, bevande escluse*
*acqua microfiltrata liscia o frizzante, sempre gratuita

☞ Prenotazione obbligatoria ☏ +393318134754 dalle 10.00 alle 19.00

Materie prime fornite da bioPravecchi 

☞ Prossimi appuntamenti
3 maggio 2017, dalle ore 19.30 alle ore 22.30
14 giugno 2017, dalle ore 19.30 alle ore 22.30
19 luglio 2017, dalle ore 19.30 alle ore 22.30

Massimo Cemolani nasce a Vicenza il 29/05/1980, da sempre curioso sulla natura delle cose, adolescente inizia a lavorare come aiuto pizzaiolo nei fine settimana e si diploma come tecnico biologo; procede con la carriera alberghiera lavorando in pub, trattorie, ristoranti, locali notturni, hotel ricoprendo via via diverse mansioni; da sempre attento alla qualità del cibo che manipola nel 2011 inizia gli studi di macrobiotica e sviluppa una nuova sensibilità nel rapporto con gli alimenti, si appassiona ai vegetali e decide di seguire la ‘joia academy’ conclusa la quale lavora per un periodo presso il ristorante ‘Joia’ di Milano, prosegue con lo studio della macrobiotica collabora con agriturismi, ristornati ed aziende del settore alimentare, organizza banchetti privati ed insegna presso la scuola ‘èCucina’ di Verona.

La stagione primavera di mare culturale urbano è realizzata da mare

con il contributo di Comune di Milano Fondazione Cariplo

con il sostegno di Yamaha | Moroso

con la collaborazione di Librieletture.com | Oasi del Piccolo Lettore | Food Partners | Piano City Milano

media partner Zero | Radio Popolare | Spotlime | Indie Roccia


Scopri le prossime attività

Rimani aggiornata/o

Viaggia attraverso i progetti realizzati

Scopri via Novara 75


Per avere maggiori informazioni su mare culturale urbano:

  •  sale prova
  • percorsi di formazione
  • per affitto spazi e eventi
  • per tutto il resto c’è