mare culturale urbano menu

L’educazione sentimentale – Il potere curativo delle narrazioni

Il disegno sequenziale nel processo cognitivo: “Bezimena. Anatomia di uno stupro” di Nina Bunjevac
incontro con il Prof. Stefano Calabrese e la Dott.ssa Valentina Conti
attività a cura de Il Circolo dei Lettori di Milano in collaborazione con l’Università di Modena e Reggio Emilia

20 Maggio 2024

ore 18:00

lettura

Il potere curativo delle narrazioni

Il potere curativo delle narrazioni è il titolo di una serie di incontri curati dal professor Stefano Calabrese e dalla dottoressa Valentina Conti dell’Università di Modena e Reggio Emilia per il progetto L’educazione sentimentale del Circolo dei Lettori di Milano.

 

Grazie a questa prestigiosa collaborazione si mostrerà come, in termini scientifici, la lettura e la creazione di narrazioni siano determinanti, fra l’altro, per lo sviluppo neurocognitivo degli individui e agiscano anche da supporto terapeutico.
Ricerche recenti sul tema della lettura indicano chi legge modifica le proprie rappresentazioni mentali, grazie alle emozioni vissute dai
personaggi presenti nei libri, sperimentando un coinvolgimento personale e reazioni fisiche a quanto viene narrato. Attraverso una serie di laboratori, incentrati sul mind reading, ovvero la capacità di comprensione degli stati d’animo altrui e l’empatia tramite l’identificazione con i personaggi letterari, gli esperti spiegheranno come acquisire tale abilità, che si rivela preziosa in contesti educativi, formativi e terapeutici per affrontare le problematiche legate alla violenza di genere.

Il disegno sequenziale nel processo cognitivo: “Bezimena. Anatomia di uno stupro” di Nina Bunjevac

La rilevanza del disegno sequenziale nel processo cognitivo risiede nella sua capacità di costringerci a suddividere l’esperienza, un passo essenziale per il cervello umano per comprendere e memorizzare la
realtà. L’incontro si concentrerà su estratti del graphic novel Bezimena. Anatomia di uno stupro di Nina Bunjevac, che narra la storia di Benny, guardiano di uno zoo, il cui comportamento distorto porta a
una serie di stupri brutali. L’esercizio proposto si focalizzerà sull’ “equivoco” e coinvolgerà la
riduzione di un episodio autobiografico simile in otto fasi, per comprendere come il comportamento di una persona possa deviare a causa di attrazioni distorte.

Bio Stefano Calabrese

Professore Ordinario di Critica letteraria e letterature comparate presso l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, in cui insegna Comunicazione narrativa e Medicina narrativa, ed è Presidente del Corso di Laurea Magistrale Media Education per le Discipline letterarie e l’Editoria; inoltre è docente di NeuroHumanities e Comunicazione multimediale nell’università Suor Orsola Benincasa di Napoli e Analisi dei testi mediali nell’università IULM di Milano. Tra i suoi ultimi volumi: La narrazione, Letteratura, storie di vita, visual storytelling (2024, Pearson); Neuro-Narratology (2023, Peter Lang); dopo il Covid. Racconti e immagini della pandemia (2022, Mimesis); insieme a Annamaria Contini ha curato il volume Forms and Uses of Argument. Transdisciplinary Aspects od Figurative Language: from Aesthetics to Neuroscience (2022, Peter Lang); Eserciziario di Neuronarratologia. Una nuova grammatica della fantasia scritto con Valentini Conti (2024, Pearson).

Bio Valentina Conti

Valentina Conti è Ricercatrice di Narratologia presso l’Università di Modena e Reggio Emilia, dove insegna New media e letteratura giovanile all’interno del Corso di Laurea
Magistrale di Media Education per le Discipline letterarie e l’Editoria. È autrice di
New media e letteratura giovanile: quale retorica? (2023, Mimesis), Contagiarsi! (2021,
Clueb) e Per una narratologia interculturale. I confini millenari tra Occidente e Estremo Oriente (2020, Mimesis). Con Stefano Calabrese ha scritto Vivere di storie.
Seminario su Maupassant e la neuronarratologia (2023, Carocci) e Che cos’è una fanfiction (2019, Carocci), Che cos’è la medicina narrativa (con Stefano Calabrese e Chiara Fioretti, 2022, Carocci).

 

 

 

L’educazione sentimentale è un progetto del Circolo de Il circolo dei lettori di Milano, con il contributo di Fondazione Comunità Milano, e la collaborazione di Casa del Manzoni, mare culturale urbano, Parole e Punti, Impresa donna, UniMore, Vivere SanSiro.

Il Nuovo Circolo dei lettori di Milano è un iniziativa con il supporto di Intesa Sanpaolo, Gallerie d’Italia, Fondazione Cariplo.

 

Per info e informazioni: redazione@ilcircolodeilettori.it

Share on: Facebook

mare culturale urbano

Via G. Gabetti, 15
20147 – Milano

Privacy Policy

Design by Parco Studio

informazioni

02.45071825
rispondiamo al telefono
dal martedì al venerdì
dalle 15:00 alle 22:00
sabato e domenica
dalle 10:00 alle 14.00
e dalle 18:00 alle 22:00

ristorante e pizzeria

prenota dalla piattaforma online
per gruppi superiori alle 6 persone chiamaci allo 02.45071825 agli orari indicati

il tuo evento a mare

Vuoi organizzare un evento a mare?

Sei un privato scrivici a eventiprivati@maremilano.org

Rappresenti un’azienda scrivici a eventiaziendali@maremilano.org

Dati societari

per informazioni
amministrazione@maremilano.org

mare food lab srl
Via Quinto Cenni, 11 – 20147 Milano (MI)
CF e P.Iva 10577000960

LUDWIG – officina di linguaggi contemporanei
Via Quinto Cenni, 11 – 20147 Milano (MI)
P.Iva 06360611211 – CF 95112440631

Orari generali apertura cascina

dal lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e domenica
dalle 09.00 alle 01.00
venerdì e sabato
dalle 09.00 alle 02.00

sale prova

cerchi uno spazio dove esercitarti con musica, teatro o danza? saleprova@maremilano.org

direzione artistica

LUDWIG – officina di linguaggi contemporanei produce e cura la programmazione artistica di mare culturale urbano
sei un artista? scrivici a  proposte@maremilano.org

lavora con noi

entra a far parte dello staff di mare culturale urbano! Invia il tuo cv a job@maremilano.org