mare culturale urbano menu

Misericordia

regia Emma Dante
durata 1h 35m
oltre la pellicola - ospite speciale: Emma Dante
proiezione che aderisce a Cinema Revolution!

16 Luglio 2024

ore 21:30

Sicilia

il film fa parte della rassegna oltre la pellicola in cui verranno presentanti film d’autore e indipendenti e ci sarà l’occasione di dialogare con regist* e ospiti speciali!

Prima della proiezione del film, Federica Fracassi (in presenza) dialogherà con la regista Emma Dante (in videochiamata) sulla sua ultima opera cinematografica.

 

Sicilia, un piccolo borgo marinaro di casupole in pietra grezza, in mezzo a rifiuti e rottami. Alle spalle
una montagna maestosa. Qui nasce e cresce Arturo, figlio della miseria e della violenza, qui muore la
sua mamma mettendolo al mondo. Betta, Nuccia e la giovane Anna, prostitute come lo era sua madre,
se ne prendono cura come se fosse un figlio, nella misericordia di un amore disperato fatto di carezze,
insofferenza, crudeltà e tenerezza.
Ormai Arturo ha 18 anni, in alcuni momenti sembra un bambino, in altri vecchissimo. È nato difettoso, si muove in modo strambo, partecipa al mondo con un animo diverso. Guarda alle persone intorno a sé come alla montagna che scala: senza paura. È un invisibile fra gli invisibili e deve combattere, come tutti a Contrada Tuono, per la sopravvivenza, ma il suo sguardo puro e diverso porta con sé la speranza.

 

Crediamo che la cultura debba essere accessibile a tutte e tutti, perciò ci teniamo ad offrirvi il meglio a prezzi calmierati. Il film rientra nell’iniziativa Cinema Revolution promossa dal Ministero della Cultura. Acquista il tuo biglietto in cassa a soli 3,50 euro!

I biglietti possono essere acquistati al bar di quartiere Da Sadino il giorno stesso della proiezione oppure su DICE.


NOTA DELL’AUTRICE

Misericordia racconta una realtà squallida, intrisa di povertà, analfabetismo e provincialismo, esplora l’inferno di un degrado terribile, sempre di più ignorato dalla società. Racconta la fragilità delle donne, la violenza che continua a perpetuarsi contro di loro, la loro disperata e sconfinata solitudine. Tre donne vivono in una baracca dentro un borgo marinaro formato da una serie di casupole di pietra grezza affiancate l’una all’altra; alle spalle delle casupole, in mezzo a rifiuti e rottami, risalta una montagna maestosa

EMMA DANTE BIO:

Nata a Palermo nel 1967, è tra i nomi più riconosciuti della drammaturgia contemporanea, non solo
italiana. Diplomata nel 1990 all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico di Roma, nel
1999 fonda a Palermo la compagnia Sud Costa Occidentale, con la quale vince il Premio Scenario 2001 e il premio Ubu 2002.
Le sue opere sono state rappresentate nei teatri di tutto il mondo, così come le sue regie (anche liriche).
Tra i testi che le hanno guadagnato l’attenzione di pubblico e critica citiamo almeno “Carnezzeria”,
“mPalermu”, “Carnezzeria”, “Vita mia”, “Mishelle di Sant’Oliva”, “Medea”, “Il festino”, “Cani di
bancata”, “Le pulle”, “La trilogia degli occhiali”, “Le sorelle Macaluso”, “Odissea A/R”, “Operetta
burlesca”, “Bestie di scena”, “Esodo”, “Pupo di zucchero”, “Il tango delle capinere”.
Molte anche le regie che la vedono impegnata nei principali teatri dell’opera, dalla Scala di Milano (di cui inaugura la stagione nel 2009 con la “Carmen” di Bizet) al Massimo di Palermo, dall’OpéraComique di Parigi al Comunale di Bologna all’Opera di Roma. Nel 2013 esordisce al cinema con Via Castellana Bandiera, tratto dal suo primo romanzo, che, selezionato in concorso alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, vale a Elena Cotta la Coppa Volpi come migliore attrice.
Nel 2020 è di nuovo a Venezia con Le sorelle Macaluso, vincitore del Premio Pasinetti e del Premio
Lizzani, e poi premiato con 5 Nastri d’argento tra cui quelli per il miglior film, la migliore regia e la
migliore produzione.
Nel 2023 il suo terzo lungometraggio, Misericordia, è selezionato alla Festa del Cinema di Roma

Link utili

Biglietti qui!