mare culturale urbano menu

Rez

concerto poetico
Ispirato ad Altri Libertini di Pier Vittorio Tondelli
di Orchi_Dee
musica dal vivo

06 Luglio 2024

ore 21:00

live

Rez, in dialetto reggiano Reggio Emilia, non è una città ma incrocio di strade di vite percorse, un luogo archetipico, fermo ai primi anni ottanta, in cui far muovere i personaggi sbandati, eccessivi e voraci ispirati delle storie di Altri Libertini di Pier Vittorio Tondelli, Andrea Pazienza e alla produzione del fumetto Frigidaire.
La cornice che le unisce è un incidente automobilistico appena avvenuto: vetri, sedili di una macchina e un corpo sbalzato fuori. La messa in scena dello spettacolo prevede un utilizzo intensivo
dei microfoni e della musica che, come da tradizione Orchi_dee, qui al loro terzo spettacolo, diventa essa stessa drammaturgia. Gli strumenti elettronici sono a vista e l’uso eterogeneo della vocalità e
la manipolazione sonora live interagiscono fondendosi in un linguaggio ibrido

 

 

Crash è scritto sulla maglietta di uno dei due, in caratteri fumettistici, pazienteschi

Crash come la velocità senza controllo della ronzinante cinquecento con cui viaggiavano e di cui restano solo alcuni relitti in scena

Crash come i bicchieri che si sono scontrati troppe volte per l’ennesimo brindisi al Posto Ristoro della stazione

Crash come gli ideali rivoluzionari di una generazione che si scontrano col riflusso post ideologico e l’abisso dell’eroina

Crash come quattro giovani donne che se fregano della loro reputazione e si rincorrono strepitando in bicicletta in una Rez addormentata

Crash come le scritte sovrapposte su un tavolaccio per lasciare il segno Crash quando a ventuno anni hai già fatto, vissuto tutto

Crash come il suono dell’energia vitale, bruciante, incapace di spegnersi del tutto nonostante il peso degli “scazzi e degli svacchi”.

Crash come l’odore del mare del Nord, dell’Oceano che arriva su e ci porta all’Avventura!

Bio

Orchi_dee nasce dall’incontro artistico tra Eleonora Gusmano, attrice e Alessandro Romano, Lorco, musicista, nel 2017. Il primo lavoro è L’Ora blu, ibrido performativo in cui la parola si fonde con
la manipolazione del live electronics. Lo spettacolo ha debuttato a Bologna nel 2017, ha replicato a Roma, Torino, Milano nel 2018, è stato selezionato per il Festival Archivissima 2019, nella rassegna
Teatro Visione e CovArt a Monopoli. Nel 2019 il collettivo è vincitore del bando “Luoghi della Cultura” della Compagnia San Paolo con Secondo Natura, che debutta nel 2020. Nel 2022 sono ospiti al Festival Arzibanda e al Museo MUSPAC dell’Aquila. Nel 2022 in diversi club romani presentano Notti Raminghe e Fuggitive uno spokenword/live elettronic set la cui versione teatrale, Rez, debutta
nel 2023 e replica a LamaTeatroFestival, Hiroshima Mon Amour di Torino, Fortezza Est a Roma, introdotto da Enos Rota curatore e biografo di Tondelli.

 

 

Ingresso libero e gratuito! Birretta consigliata!

Link utili

Ascolta qui!