mare culturale urbano menu

Hinterland

il progetto

Ricostruire relazioni e comunità, rigenerare spazi e individui attraverso il teatro e l’architettura

In un momento in cui la grande crisi generata dal Covid ci obbliga a convocare tutte le strategie per avviare un processo di cura, avvertiamo la forte necessità di rilanciare l’essenza e le funzioni del Teatro e dell’Architettura.

Hinterland è il progetto di mare in collaborazione con il Politecnico di Milano e con il contributo di Fondazione Comunità di Milano per promuovere la conoscenza e l’uso di alcuni spazi teatrali progettati e costruiti dall’architetto Guido Canella (1931-2009), nei comuni di Segrate, Peschiera Borromeo e Pieve Emanuele, sostenere in una logica di rete le compagnie teatrali presenti nel territorio e, contemporaneamente, offrire ai più giovani la possibilità di un primo accesso al mondo del teatro.

Ci rivolgiamo, infatti, ai giovani e agli artisti, che maggiormente hanno subito gli effetti della pandemia, vogliamo provare a ricostruire partendo dall’idea di una cultura attiva, non disgiunta dalle responsabilità sociali del territorio, quel tessuto di relazioni che la pandemia ha lacerato. La finalità è far emergere un quadro non stereotipato ma valorizzante delle periferie della città metropolitana, lavorando sull’identità unica di ciascun Comune, attraverso la sua storia, l’architettura e il teatro, nella rivalutazione degli edifici, nella rigenerazione degli spazi e nella cura dell’individuo.

Tre gruppi/artisti saranno ospitati in residenza presso tre spazi all’interno di edifici di Canella, dove dovranno attivare un laboratorio teatrale per lavorare alla creazione di una performance finale collettiva che valorizzi il Comune e l’architettura che li ospita, e che vedrà come protagonisti i ragazzi e le ragazze (11-17 anni) dei territori individuati.

Progetto Hinterland

gli spazi

Sfruttare il patrimonio di spazi che le architetture di Canella offrono per spostare il baricentro della produzione teatrale dal centro alla periferia alimentandola attraverso la partecipazione attiva della cittadinanza

Tra gli anni ‘60 e ‘80 Guido Canella, uno dei maestri della Scuola di architettura del Politecnico di Milano, aveva realizzato per molti comuni dell’hinterland milanese una serie di edifici in cui la destinazione principale – municipio, scuola, asilo – veniva sempre accompagnata da dotazioni teatrali, capaci di soddisfare sia le necessità interne, sia di proporsi come luogo potenzialmente aperto, a disposizione della cittadinanza.

Questa idea di fruizione ibrida e partecipata, immaginata dall’architetto ci sembra rispondere in modo efficace alle istanze di una comunità che la pandemia ha costretto a relazioni virtuali, privandola della partecipazione comunitaria ad attività culturali unitamente all’ambizione di andare oltre questa fase emergenziale per costruire nuovi scenari.

Tempistiche del progetto

13 marzo: deadline per applicare alla call
21 marzo: comunicazione dei tre soggetti selezionati
entro la metà di aprile: inizio dei laboratori
aprile, maggio, giugno, luglio,  settembre e ottobre: laboratori (una volta a settimana per 2 ore a incontro)
giugno: festa d’estate dove si riunirà tutta la comunità che il progetto avrà aggregato nei Comuni interessati
novembre:  prove dello spettacolo
entro metà dicembre: spettacolo finale

Gli edifici coinvolti

Segrate – Ex Municipio / Centro Civico Giuseppe Verdi

L’Ex Municipio di Segrate (1963-66), oggi Centro Culturale Giuseppe Verdi, è una delle opere più conosciute di Canella nell’hinterland urbano. Un Municipio “acropoli”, che integrava spazi amministrativi municipali, una biblioteca, con spazio espositivo, uffici assistenziali su tre livelli, il salone sportelli, una sala consiliare.
Oggi parte delle funzioni sono cambiate rispetto al progetto iniziale che però ha mantenuto la sua “vocazione civile” legata alla comunità. Qui si trovano il Centro Civico, la Biblioteca Comunale, diverse sale multifunzionali e l’Auditorium Giuseppe Verdi, realizzato nell’ex sala consiliare, con una capienza di circa 190 posti.

A Segrate verrà ospitata la residenza artistica a cura di Laboratorio Silenzio.

 

Scopri il progetto!

Peschiera Borromeo – teatro/audiotrium nel Quartiere Iacp

Lo spazio coinvolto sarà quello del teatro-auditorium (1982-92) del Quartiere Iacp progettato da Canella per dotare di servizi culturali gli abitanti del quartiere tra Bettola e Zeloforamagno di Peschiera Borromeo. Il teatro/auditorium, che dal 2017 ospita il progetto Oltheatre, svolge le funzioni di teatro e cinema ed è dotato di circa 400 posti. L’edificio, a impianto pentagonale, è collocato al di sopra di una piazza coperta dove convergono i vari percorsi pedonali del quartiere e presenta, inoltre, spazi per altre attività culturali ai lati dell’edificio.

A Peschiera Borromeo verrà ospitata la residenza artistica a cura di Phoebe Zeitgeist.

scopri il progetto!

Pieve Emanuele – Centro Civico con Municipio, Scuola media e Campo sportivo

Il Centro civico con Municipio, scuola media e campo sportivo (1971-78) presenta un complesso edificio nel quale Canella prosegue e sviluppa la ricerca tipologica di integrazione e consolidamento funzionale,
alternando in essi le attività scolastiche a quelle culturali e dello spettacolo. Al suo interno è presente una sala consiliare-auditorium per 420 spettatori, che ospiterà alcuni degli eventi organizzati.

A Pieve Emmanuele verrà ospitata la residenza artistica a cura di Chorós Teatro.

Scopri il progetto!
Share on: Facebook

mare culturale urbano

Via G. Gabetti, 15
20147 – Milano

Privacy Policy

Design by Parco Studio

informazioni

info@maremilano.org
02.45071825
rispondiamo al telefono
martedì, mercoledì e venerdì
dalle 15:00 alle 22:00
giovedì dalle 18:00 alle 22:00
sabato e domenica
dalle 10:00 alle 14.30
e dalle 17:30 alle 22:00

ristorante e pizzeria

prenota dalla piattaforma online
o allo 02.45071825
rispondiamo al telefono
martedì, mercoledì e venerdì
dalle 15:00 alle 22:00
giovedì dalle 18:00 alle 22:00
sabato e domenica
dalle 10:00 alle 14.30
e dalle 17:30 alle 22:00

affitto spazi

spazi@maremilano.org
02.45071825
rispondiamo al telefono
martedì, mercoledì e venerdì
dalle 15:00 alle 22:00
giovedì dalle 18:00 alle 22:00
sabato e domenica
dalle 10:00 alle 14.30
e dalle 17:30 alle 22:00

Dati societari

per informazioni
amministrazione@maremilano.org

mare food lab srl
Via Quinto Cenni, 11 – 20147 Milano (MI)
CF e P.Iva 10577000960

mare srl società benefit
Via Quinto Cenni, 11 – 20147 Milano (MI)
CF e P.Iva 08493680964

LUDWIG – officina di linguaggi contemporanei
Viale Piave, 38 – 20129 Milano (MI)
P.Iva 06360611211 – CF 95112440631

Orari generali apertura cascina

dal lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e domenica
dalle 09.00 alle 01.00
venerdì e sabato
dalle 09.00 alle 02.00

direzione artistica

LUDWIG – officina di linguaggi contemporanei produce e cura la programmazione artistica di mare culturale urbano
proposte@maremilano.org

lavora con noi

entra a far parte dello staff di mare culturale urbano inviandoci la tua candidatura a job@maremilano.org